SERIE C : DAVERIO 63 – ABA LEGNANO 78

Gli antichi romani direbbero :” dies nigro signando lapillo” ( giornata da scrivere con un carboncino) per significare una data infausta, nella quale tutto ciò che poteva andare male è andato male. Figlia di una settimana a scartamento ridotto negli allenamenti per assenze e infortuni, la beneamata si presenta sul parquet (magari….) con parecchi cerotti: assenti Croci e Putnam (esordio per il rampollo di casa Pelucchi) , Busana in campo con la febbre, Pellegrini che a metà del terzo esce per il riacutizzarsi del problema muscolare patito a Luino, Caccino espulso (!!) nel concitato finale . Questo in casa nostra, dall’altra parte Legnano si presenta per la prima volta al completo, con un play del ’98 (Roveda) che già conosce la A2 , e si dimostra squadra di alto livello per la categoria. Perchè noi saremo stati incerottati, molli sulle gambe, in vena di regalare secondi e terzi tiri a rimbalzo, ma poi le occasioni le devi saper sfruttare, ad esempio mettendo a segno 12 (dodici!) triple nel solo primo tempo ( se non sbaglio 15 alla fine), che si chiude per noi  con un desolante 22-51 ed evidenti segni di frustrazione. Nella ripresa la musica cambia, ma non a sufficienza per risalire dall’abisso. Reazione d’orgoglio dei Rams e terzo quarto vinto 22-8, poi partono tecnici ed espulsioni, qualche episodio deplorevole, e risultato in ghiaccio per gli ospiti.  Adesso abbiamo una settimana per resettare e preparare un tour di fuoco: Domenica a Basiglio contro Milano 3, mercoledi in casa con Cantù del “vecchio” Digiuliomaria, e venerdi a Robbio.

Un rimpianto finale in tutta tranquillità:

Il sistema delle wild card a partecipare al campionato per le squadre emanazione di società professionistiche o comunque di categorie superiori, al fine di consentire ai giovani di tali società di fare esperienza in campionati senior, è meritevole di attenzione, ma lascia un margine di perplessità perchè non sai chi ti troverai di fronte : se nel fine settimana  la prima squadra gioca in trasferta incontrerai  certi giocatori, se gioca in casa rischi di trovare anche chi poi sarà in campo nel campionato superiore. A noi, è andata male e abbiamo incontrato una squadra al gran completo, altri sono stati più fortunati: speriamo tocchi anche a noi!

Toni

Add a Comment