Il mattino ha il gold in bocca

VARESE YOUNG EAGLES 69 – 80 DAVERIO RAMS

Nel settore giovanile, e sopratutto in queste categorie, la vittoria ha un valore relativo e va presa cum grano salis: latinismi a parte, QUESTA vittoria era fondamentale, non certo per antipatia verso i bravissimi Young Eagles, ma per l’accesso diretto al girone Gold senza andare a invischiarsi nei calcoli e nelle logiche per il ripescaggio.

Dopo questo inutile preambolo tuffiamoci nella cronaca perchè, come detto, ne vale la pena.

Il clima non è certo quello di un’under 14 regionale, e tantomeno adatto alle 9:30 della domenica mattina (accidenti che levataccia), tanto per la posta in palio che per il valore delle squadre, e il primo quarto è uno spot per il basket minors: 21 a 23, punteggio da prime squadre, intensità in attacco e difesa da ambo i lati e giocatori costretti a farsi spazio con i coltelli per tagliare la tensione.
Da sottolineare sicuramente l’inizio di Capitan Capriotti, che in un momento di difficoltà si mette la squadra sulle spalle e piazza un paio di entrate e un assist da spellarsi le mani, mentre a tenere in gara i padroni di casa è un’invidiabile precisione dalla linea del tiro libero (programmato un allenamento congiunto con la nostra prima squadra per rubarne il segreto).

Se il primo quarto è all’insegna della parità, il secondo ha un nome ben preciso, ed è quello di D’Errico: il capitano locale si mette in proprio, e dopo i 10 punti del primo quarto ne mette addirittura 13 nel secondo.
In penetrazione, dalla media, da 3, a cronometro fermo, non importa: la trance agonistica non conosce limiti, e il numero 4 da solo mette in crisi i Rams: all’intervallo siamo a -7.

Messi per la prima volta in discussione in stagione, i ragazzi di Cattaneo-Conti non fanno attendere la loro risposta: al rientro dall’intervallo, in meno di 50 secondi, un tris micidiale firmato Raschi-Brugnoni-Buzzoni rimette le cose a posto, con il -1 che costringe l’allenatore di casa a chiamare time-out.

A questo punto, la gara cambia: se la prima metà era stata splendida per tasso tecnico, è il puro agonismo a fare la parte del padrone negli uiltimi 19 minuti: difese aggressive, penetrazioni di potenza, gioco maschio e tanta, tanta, tanta voglia di vincere da ambo le parti. Inutile descriverlo, era da vedere.

Alla fine, la vittoria va ai Rams, dotati di una rotazione più lunga e dell’immarcabile Michele Raschi (27 per lui, ma sopratutto tanta grinta e un quarto periodo da 15 punti), ma l’augurio è quello che la sconfitta sia senza danno anche per gli avversari, in modo che possano accedere al Gold, esclusivamente per poter godere altre due volte di una sfida di questa qualità.

DAVERIO RAMS: Arduini 2, Casiani 2, Patrizi 1, Gennaro 5, Paruolo 6, Capriotti 15, Brugnoni 4, Marino NE, Raimondi, Buzzoni 18, Raschi 27

VARESE YOUNG EAGLES: Ratti 7, D’Errico 34, Sant’Elia 5, Peretti 12, Peluso 4, Grassia, Pigatto, Cavestri NE, Piloni NE, Nidola NE, Vanoni 3, Ramis

Add a Comment