Supplement-Amari

DAVERIO RAMS 71 – 78 HYDROTERM BUSTO ARSIZIO

Un po’ al contrario che in un sospetto centro massaggi, è tutto positivo a Daverio, meno che nel mancato happy ending.

Bella prova dei sempre più incerottati ragazzi di Tallone, che si ritrovano ad affrontare un’ambiziosa squadra in piena corsa per un buon piazzamento playoff e quasi riescono nell’impresa, sconfitti solo al supplementare dopo aver dato tutto, e pure qualcosina di più.

Quintetto small ball, come va tanto di moda oggi, senza un centro di ruolo (Ma pure senza un 4 tipico, volendo essere pignoli), tanto per  la necessità di mettere Remonti in campo già caldo, quanto per la scelta tattica di voler cambiare su tutto.
Il risultato di questa strategia è quello di un primo periodo gradevole, quasi frizzantino, dove sono gli attacchi a prendere il sopravvento, per un 23-24 che certo non ha lasciato annoiare nessuno.

Sono gli ospiti a provare la prima fuga, toccando il +8, prima che il miglior Jack Croci della stagione (carriera?) non è salito in cattedra con una serie di iniziative personali per rimettere in parità la gara all’intervallo.

Cambio di difesa al rientro in campo per i Rams, che adeguano la strategia al personale a disposizione e si schierano con una 2-3 che continua a mettere in difficoltà gli avversari, e contribuendo all’equilibrio a oltranza della gara.
L’altra chiave tecnica del terzo periodo è quella dell’infortunio di Stefano Caccianiga, che è costretto ad abbandonare il campo da un infortunio alla coscia e ad allungare la già chilometrica lista degli infortunati.

La nota positiva nella marcia funebre del nostro bollettino medico è quella delle seconde linee, bravissime a farsi trovare pronte a raccogliere il testimone, primo fra tutti un Barozzi capace di trovare 6 punti e due pesantissime palle recuperati nei 19 minuti in campo.

Nemmeno l’ultimo periodo basta a rompere la parità, con Jack Croci sempre protagonista, tanto in attacco quanto in difesa, e infatti l’epilogo è proprio quello del supplementare, con tanto di errore sulla sirena da parte di Money in the Tenca, proprio dalla mattonella in cui si è guadagnato il suo nickname (e con tanta, tanta iella).

Purtroppo, nei cinque minuti di overtime, rimane poco da raccontare perchè il fiato dei Rams è davvero troppo corto, e Busto porta a casa la vittoria, ma se le vittorie morali facessero classifica avremmo due punti in più verso la salvezza.

DAVERIO RAMS: Remonti, Busana 4, Pol, Pellegrini 6, Tenconi 6, Croci 25, Barozzi 6, Caccianiga S. 7, Piatti, Caccianiga D. 0, Zecchillo 17
HYDROTERM BUSTO: Arui ne, Preatoni 20, Vai 15, Ferrario 3, Azzimonti 24, Gambaro 1, Marghella 2, Badalotti ne, Crespi ne, Zattra 4, Portaluppi 9

Add a Comment