PRAEZISION DAVERIO RAMS 77 – 69 OSAL NOVATE

La dirigenza della Pallacanestro Daverio Rams chiede scusa a tutti i propri tifosi.

Una scelta scellerata e miope ci condanna ad avere solo due vittorie: con le informazioni che abbiamo ora, sappiamo che avremmo dovuto iscriverci in C Gold. Meglio, in B. Perché, per vincere solo con le squadre contro cui nessuno ce lo chiede, bisogna essere proprio stro… boscopici.

Arrivi importanti nel weekend a Daverio, con la quotata OSAL Novate anticipata di un giorno dal rientrante Stefano “Zio Sam” Caccianiga, atterrato giusto in tempo per sopperire alle assenze di Fede Piatti e del lungodegente Zecchillo.

Come già successo con Robbio, è coi ritmi alti che si esaltano i Rams, che in uno scoppiettante primo quarto mettono in bacheca un 24-18 che impensierisce gli ospiti, con sugli scudi un ottimo Alberto Arione da 7 punti nel periodo.

Se il primo quarto è stato buono, è invece stato splendido il sequel: 27 a 15, un fantastico Santagostino con una nuova fiducia al tiro dalla distanza e tanta voglia di correre e divertirsi, le solite invenzioni del dottor Gino Cattalani (Che qua si scherza, ma questo si è laureato per davvero, grande, siamo orgogliosi di te!) ed è +18 all’intervallo

È nella seconda metà che i Rams iniziano a perdere un po’ di fluidità di manovra e a soffrire, con Novate brava a non scoraggiarsi e tenere la testa in partita: i ritmi si abbassano, non certo come piacerebbe ai levrieri in maglia gialla, e il parziale negativo riapre le speranze degli ospiti.

Se il terzo quarto è stato di sofferenza, il quarto ci ha fatto paura per davvero. Costante rientro diell’OSAL tra muscoli e convinzione, canestro ristretto per i daveriesi, l’importante vantaggio dei Rams si riduce a un paio di possessi di distacco.

A tirare fuori le castagne dal fuoco è la premiata ditta Fratelli Caccianiga, che firma l’ultimo parziale positivo di Daverio e mette la parola fine alla partita con un paio di iniziative decisive.

La classifica dopo stasera è sicuramente più interessante, se poi arrivasse la continuità…

Add a Comment